statistiche web

Lotta alla solitudine

Il Covid che da due anni attanaglia gli abitanti del pianeta ha causato molteplici problemi e tra questi una “sottopandemia” vale a dire la solitudine aggravando problematiche sociali già presenti in precedenza.

È emerso che in media i livelli di solitudine sono aumentati del 5% durante la pandemia, un dato significativo che andrà ulteriormente esaminato per le differenti fasce d’età.

A lanciare l’allarme solitudine è stato di recente anche il British Medical Journal con un maxi-studio: Dal lavoro è emerso che già prima del Covid la solitudine nelle nazioni industrializzate riguardava una persona su tre, mentre una su 12 ne soffre in modo grave, tale da avere ricadute importanti sullo stato di salute psicofisica.

Sarà importante indagare in che misura all’aumento indiscusso dell’isolamento sociale legato a telelavoro, didattica a distanza e altri condizionamenti del distanziamento sociale da Covid, segua un aumento della solitudine percepita dalle persone e quali siano i soggetti più vulnerabili. Infine, sarà importante indagare l’impatto della solitudine sulla salute fisica dato che numerosi studi hanno legato il fenomeno ad aumento di rischio di mortalità prematura e di diverse patologie.

 

Menu