statistiche web

Ritorno al cinema

l 26 aprile 2021 per i cinefili sarà un giorno da ricordare.

E non solo per l’assegnazione dei premi Oscar nella notte di Los Angeles, ma soprattutto perché, dopo oltre sei mesi di chiusure, si torna in sala. Nelle zone gialle infatti riaprono i cinema seppure con ingressi ridotti e distanziamento da Covid.

Situazione sicuramente particolare che però molto probabilmente non frenerà gli amanti della sala cinematografica.

E tra i film protagonisti della prima fase ci saranno sicuramente i film premiati nella notte degli Oscar.

Il grande ritorno sul grande schermo comincerà con due pellicole: “Mank” di David Fincher con Gary Oldman e “Minari”, storia familiare del regista coreano Lee Isaac Chung.

Il 29 aprile debutteranno “Nomadland” di Chloé Zhao e la commedia nera “Una donna promettente”, dal 5 maggio “Pieces of a woman”.

Dal 26 aprile ci sarà una “crescita costante e graduale di schermi che riprenderanno l’attività, non ci saranno riaperture di massa. Ci sono strutture come quelle più grandi periferiche il cui pubblico è in prevalenza giovane, che non possono pensare di riaprire con la possibilità di effettuare l’ultimo spettacolo al massimo alle 19.30”, ha spiegato all’ANSA Luigi Lonigro, presidente dei distributori nell’Anica e direttore di 01 Distribution.

 

 

Menu